informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come leggere tre libri al mese: le strategie per riuscirci

Commenti disabilitati su Come leggere tre libri al mese: le strategie per riuscirci Studiare a Pisa

L’approccio alla lettura di un individuo si modifica negli anni: da adolescenti leggere è considerato un ‘noioso’ obbligo scolastico, mentre da adulti diventa un piacevole hobby per il quale ci si domanda come leggere tre libri al mese.

I giovani hanno il tempo di leggere ma raramente hanno la voglia di farlo; gli adulti vorrebbero leggere ma difficilmente hanno il tempo per farlo.

Gli impegni quotidiani e la routine frenetica spesso rendono difficile assecondare una passione; ma a volte basta semplicemente organizzarsi, rinunciare magari a quelle abitudini ‘inutili’ per instaurarne altre più produttive e benefiche.

Leggere tre libri al mese: consigli pratici

A prescindere dal genere, la lettura è crescita personale; migliora la qualità della vita e porta una serie di benefici.

Ad esempio: leggere stimola la creatività, riduce lo stress, migliora la memoria, sviluppa la capacità analitica, arricchisce il vocabolario personale, migliora le abilità di scrittura e comunicazione.

Di seguito l’università telematica Niccolò Cusano di Pisa intende fornire agli aspiranti ‘divoratori di libri’ qualche consiglio utile per leggere di più.

Trova il tempo: priorità e false priorità

Molte persone utilizzano la scusa del ‘non ho tempo’ per motivare il fatto di non riuscire a fare alcune cose che vorrebbero fare, come ad esempio leggere un libro.

Se però ci fermiamo un attimo ad analizzare la nostra giornata ci accorgiamo che, pur essendo scandita da tanti e vari impegni, sprechiamo tantissimo tempo per fare cose futili e inutili.

Le priorità sono importanti e in quanto tali vanno sicuramente gestite imprescindibilmente e improrogabilmente.
Esistono però alcune attività alle quali diamo una priorità che oggettivamente non esiste.
Parliamo ad esempio del tempo che trascorriamo sui social.

Scorrere il maniera compulsiva la sezione delle notizie su Facebook o ipnotizzarsi davanti alle storie di Instagram possono davvero essere considerate priorità?
Cosa ci insegna un’ora trascora sui social? Quali benefici o quale utilità determina il tempo che impieghiamo per guardare post e immagini frutto di uno spudorato ‘copia e incolla’?
Al di là di un’effimera soddisfazione momentanea quasi nulla.

Anziché prendere il telefono potremmo prendere un libro e leggerne qualche pagina; ed ecco che magicamente si recuperano quei 30/40 minuti quotidiani per la lettura.

Allo stesso modo potremmo trovare il tempo per leggere rinuciando alla tv.

Il momento giusto

Al di là di quelle che sono le rinunce legate a media e social media è fondamentale individuare il momento giusto della giornata da dedicare alla lettura.

Ognuno ha esigenze, impegni e obblighi peculiari che determinano i ritmi quotidiani. Ognuno deve quindi individuare il momento migliore, in base alle personali preferenze o necessità.

La mattina presto, svegliandosi magari 15 minuti prima del solito, oppure in pausa pranzo, o ancora durante i tempi morti che si determinano nel corso della giornata: le possibilità esistono concretamente; bisogna soltanto individuarle e sfruttarle.

Fissa gli obiettivi

Fissare l’obiettivo dei tre libri al mese è solo un punto di partenza; è importante fissare obiettivi quotidiani, ovvero definire quante pagine leggere ogni giorno per arrivare alla meta finale.

Si tratta in pratica di stilare una sorta di planning e fare una media delle pagine da leggere quotidianamente.

Scegli con attenzione i libri da leggere

Per chi non è abituato a leggere la scelta del libro giusto è fondamentale.

In molti commettono l’errore di approcciarsi a letture che non si allineano ai personali gusti e interessi.
Ciò significa, nella maggior parte dei casi, abbandonare il testo prima di avero concluso, magari già dopo i primi due o tre capitoli.

C’è poi chi si ostina ad andare avanti, pur senza un minimo interesse o coinvolgimento, leggendo distrattamente qualche pagina al giorno tra uno sbadiglio e l’altro.

Il consiglio, in tal caso, è non ostinarsi inutilmente. Piuttosto è preferibile individuare un’alternativa, un argomento che appassioni e che risulti allineato ai propri interessi.

Per fare la scelta giusta ti suggeriamo di leggere la quarta di copertina per capire se il genere e il tema sono in grado di assecondare tuoi personali gusti e passioni.

Gli audio-libri

Agli amanti degli strumenti digitali suggeriamo un’alternativa che esula sia dal cartaceo che dalla classica lettura in prima persona: gli audio-libri, ovvero i libri da ascoltare.

Si tratta di versioni audio di libri cartacei, ovvero registrazioni di narrazioni realizzate da speaker professionisti (doppiatori o attori).

Anche se tanti lettori storcono il naso di fronte a questa particolare forma di lettura passiva, e rimangono fedeli al cartaceo per il piacere di sfogliare le pagine e sentire il classico odore di stampa, l’audio-libro permette di aumentare il numero di libri ‘letti’ in un mese.

L’audiolibro è un mezzo di lettura pratico e versatile, che può essere ascoltato ovunque e in qualsiasi momento: per strada, sui mezzi, in palestra, durante una passeggiata al parco o la sera a letto senza stancare la vista.

Gli errori da evitare

Concludiamo il post con i principali errori da evitare se vuoi diventare un lettore assiduo:

  • Evita i libri troppo voluminosi, soprattutto per le prime letture
  • Evita le maratone letterarie; gestisci bene le tempistiche
  • Non ostinarti a leggere un libro che non incontra i tuoi gusti e/o interessi
  • Monitora regolarmente la tabella di marcia relativa agli obiettivi di lettura

Ora sai come leggere di più; non ti resta che scegliere tre titoli stimolanti e interessanti e iniziare ad allenarti per diventare un avido divoratore di libri.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali